PREMIO GIOVANE FARMACISTA CUNEESE 2015

Giovedì 10 dicembre in occasione della tradizionale Cena di Natale dell’Associazione Giovani Farmacisti Provincia di Cuneo si è svolta la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Giovane Farmacista Provincia di Cuneo. Il premio è stato fortemente voluto dal Consiglio Direttivo dell’Associazione nell’ottica di stimolare e dare spazio alle nuove generazioni di colleghi che si affacciano dietro il banco della farmacia ponendo una tematica stimolante ed attuale per la nostra professione in questo momento di evoluzione e di maggior avvicinamento al paziente nella gestione dell’aderenza terapeutica e della Pharmaceutical care.

Il titolo che è stato proposto è : ”Aderenza alla terapia nel paziente cronico: esperienza ed efficaci strategie di empowerment che conducano il paziente, consapevole del suo nuovo ruolo di partner attivo rispetto alla propria cura, ad essere aiutato attraverso azioni educative, di supporto ed utili raccomandazioni.”

Il premio, costituito da una carta di credito prepagata con un valore di 2500 €, è stato consegnato al dottor Samuele Borra (classe 1987) grazie al contributo della Banca Alpi Marittime e della Teva Italia che sono stati partner di A.Gi.Far. Cuneo per questa iniziativa.

Il dottor Borra che opera quotidianamente nella Farmacia Andreis di Carrù ha saputo preparare un elaborato completo e strutturato sull’argomento ponendo attenzione sia alla parte accademica che a quella pratica, raccogliendo così il concetto di trasportare nella pratica quotidiana in farmacia tutte le nozioni apprese per avvicinarsi di più al paziente e supportarlo nella corretta gestione del bene farmaco quale strumento da utilizzare per raggiungere l’obiettivo del miglioramento dello stato di salute dell’individuo.

La cerimonia ha visto la partecipazione di una cinquantina di giovani colleghi provenienti da tutta la Provincia e, quest’anno, anche della Professoressa Paola Brusa dell’Università di Torino, Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco e della Dottoressa Francesca Baratta che hanno collaborato a costituire la giuria che ha valutato i lavori presentati.

A seguito della premiazione si è svolta la tradizionale cena in allegria e convivialità, e a seguire la lotteria a scopo benefico che ci ha permesso di raccogliere 500 € che verranno donati all’Associazione “Il fiore della vita ONLUS”, che si occupa di seguire ed attrezzare in maniera adeguata un reparto dell’Ospedale di Savigliano, cellula satellite dell’ospedale Regina Margherita di Torino, sulle cure oncologiche per pazienti pediatrici. In questo modo continua la nostra tradizione nel supportare ogni anno una diversa causa benefica, legata al mondo salute.

 

Lascia un commento